martedì 27 dicembre 2011

Teaser Tuesdays #23


Nuovo appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should be Reading, e ultimo teaser del 2011, le cui regole sono:
1) Prendi il libro che stai leggendo;
2) Aprilo in un punto a caso;
3) Trascrivi un breve pezzo da quella pagina, facendo attenzione a non scrivere spoilers;
4) Riporta titolo e autore del libro citato.

Ecco qui il Teaser di questa settimana:


Il cappello in questione era quello della signora Constance Lovestock. La signora Lovestock era una donna che aveva una certa età, disponibilità economiche maggiori e nessun figlio. Ed era una donna che non conosceva le mezza misure. Si pensi alle opinioni sui cigni. Secondo lei erano le creature più belle e aggraziate del mondo.

Capitolo 1 - Il cappello della signora Lovestock, p. 15, L'Atlante di Smeraldo, di John Stephens.

Qual è il vostro teaser di questa settimana?
Eruannë.

lunedì 26 dicembre 2011

Musing Mondays #6


Nuovo appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should Be Reading.

Musing Mondays consiste nel rispondere ogni settimana, il lunedì, a una domanda.
La domanda di questa settimana è:
Did you get any books for Christmas? If so, what were they? (Hai ricevuto dei libri per Natale? Se sì, quali sono?)
If you didn't, what books are you most looking forward to reading (and/or buying) in the new year? (Se no, quali libri ti piacerebbe leggere (e/o comprare) nel nuovo anno?)
Purtroppo Babbo Natale non mi ha portato libri, quindi sono rimasta leggermente a bocca asciutta u.u
Nell'anno nuovo, invece, ho intenzioni molto buone per quanto riguarda la lettura, infatti penso che prima di tutto mi leggerò L'ultima volta che ho visto Parigi di Lynn Sheene e Tre uomini in barca di Jerome K. Jerome.
Per quanto riguarda il comprarmi dei libri, considerando che molto probabilmente prolungherò lo sciopero degli acquisti, ma che posso sfruttare ancora la giftcard che mi è stata regalata al compleanno, penso che potrei comprarmi qualche libro che voglio da tempo, come per esempio Soulless di Gail Carriger in italiano o la nuova edizione (in uscita in gennaio) della Giunti Y di Madame Bovary di Gustave Flaubert che, stranamente, non ho ancora avuto occasione di leggere o.O
Comunque sono aperta a suggerimenti per qualche nuova lettura ;D

Intanto domani vedrò se riesco a regalarmi qualcosa...
Eruannë.

venerdì 23 dicembre 2011

In My Mailbox #10

Nuovo appuntamento prenatalizio con la rubrica di Kristy di The Story Siren =)


Titolo: L'ultima volta che ho visto Parigi
Autore: Lynn Sheene
Pagine: 363
Quarta di copertina: Claire ha un passato da nascondere, quello di una bambina cresciuta nella miseria più profonda. Ora si è conquistata un posto nella borghesia newyorchese, e l'eleganza, il lusso, la fama le spettano di diritto. Tuttavia, quando la sua identità fittizia viene minacciata, a Claire non resta che fuggire, e Parigi le sembra il luogo perfetto per ricominciare.
Ciò che trova nella città sconvolta dai primi accenni del caos, dovuti all'imminente invasione tedesca. Il destino però è dalla sua parte, e quando comincia a lavorare in un negozio di fiori, dentro di lei si fa strada l'idea di una vita diversa.
Claire si ritroverà a mettersi in gioco, e a collaborare con abili e caute mosse a una missione che, oltre a salvare vite umane, ridisegnerà l'essenza stessa della sua esistenza.
Un'epoca che come poche è entrata a far parte dell'immaginario collettivo rivive attraverso gli occhi di un'eroina coraggiosa e disposta a rischiare fino in fondo per sé e per gli altri.
Arrivato da: la Leggereditore.

Finalmente, dopo più di un mese (a causa delle mail che non arrivavano a destinazione u.u), ho tra le mani questo libro. Non so bene cosa mi abbia attratta di più, probabilmente la copertina, che io trovo stupenda (da brava quasi-grafica, mi rifaccio gli occhi con le cose create da altri =D).


Titolo: Tre uomini in barca. Per non parlar del cane
Autore: Jerome K. Jerome
Pagine: 236
Quarta di copertina: Le mirabolanti avventure di tre amici e del loro fedelissimo cane che risalgono in barca il Tamigi alla ricerca di novità e di guai. Un fuoco di fila di gag spassosissime entrate a pieno titolo nel repertorio del più classico umorismo anglosassone, ma anche uno spaccato della società inglese di fine Ottocento, raccontata con travolgente autoironia.
Arrivato da: Comprato per il gruppo di lettura del Club dei lettori di Udine.

Mia madre l'ha quasi finito, io non ci ho ancora messo le mani sopra, ma è un libro che vorrei leggere al più presto, perché mi ispira, il titolo è troppo simpatico.


Settimana un po' povera, infatti speravo che per Natale ci fosse più materiale, ma pazienza, mi accontento ;D
Spero comunque che questo breve post sia stato di vostro gradimento.
Eruannë.

giovedì 22 dicembre 2011

{Recensione} Le streghe di East End

Titolo: Le streghe di East End
Autore: Melissa de la Cruz
Anno: 2011
Casa editrice: Leggereditore
Collana: Narrativa
Genere: Paranormal Romence, Urban Fantasy
Pagine: 294
Prezzo: 10.00€
Quarta di copertina: A volte la vita è fatta di pura magia... a volte c'è solo una possibilità per ristabilire i fragili equilibri fra il bene e il male. E ora tutto dipende dalle Beauchamp. È settembre e le tre donne si sono da poco trasferite a North Hampton. Sulla cittadina sembra regnare la calma; tuttavia, quando la comunità viene sconvolta da morti e scomparse misteriose, e gli occhi di tutti sono su di loro, dovranno decidere da che parte stare e riprendere in mano il loro destino.
Da secoli hanno rinunciato ai propri poteri: Joanna può resuscitare i morti, Ingrid prevede il futuro, e Freya ha una pozione magica per ogni pena d'amore. Ora il tempo stringe, ed è giunto il momento di recuperarli...
Fra misteri, forze oscure da placare, sensualità e vero amore, si muove questa nuova avventura dal ritmo incessante e irresistibile.


Prima di tutto lasciatemi dire che la quarta di copertina fornisce delle indicazioni sbagliate sulla trama e sulla tempistica degli avvenimenti.
Le Beauchamp non si sono "appena trasferite", ma vivono a North Hampton da prima che la storia che ci viene raccontata abbia inizio, sono ben integrate nella comunità, come viene ripetuto a ogni pagina dalla stessa autrice. Secondariamente il libro non inizia a settembre, bensì alla fine di maggio, basta leggere il titolo della prima parte per rendersene conto: Il Giorno dei caduti (Memorial Day, in America dal 1971 viene festeggiato l'ultimo lunedì di maggio). A dire il vero, il prologo si svolge in gennaio, ma è una piccolissima parentesi su una storia che si snoda in estate.
E dopo questa nota che non mi sono potuta esimere dal fare, visti gli strafalcioni scritti dalla stessa casa editrice, passiamo alla recensione vera e propria, che mi preme più del correggere gli errori altrui.

Questo libro è stato buono buono dal mese di agosto fino a pochi giorni fa, quando ha iniziato a chiamarmi con fare sempre più insistente =D
Scherzi a parte, ho deciso di prendere in mano questo libro adesso perché avevo un forte bisogno di calarmi in una realtà parallela fatta di magia e romanticismo, con la giusta dose di mistero. E così è stato.
L'ho letteralmente divorato, cosa che non credevo possibile e, anzi, pensavo che l'avrei abbandonato dopo poche pagine per riprenderlo in mano più avanti. Invece in due giorni (ma penso che, se l'avessi iniziato durante le vacanze, l'avrei letto in meno di ventiquattr'ore) l'ho concluso e sono piacevolmente sorpresa.
Sono sorpresa soprattutto della de la Cruz, che nel primo libro dei Sangue Blu non mi aveva convinta più di tanto. Sono sorpresa perché, nonostante nel libro ci siano delle somiglianze piuttosto marcate con il telefilm Streghe (che ho sempre adorato), questo racconto è totalmente diverso.
Ci sono anche qui alcune incongruenze e ripetizioni che si potevano benissimo evitare, ma è stata una lettura davvero molto piacevole. Scene di sesso messe praticamente a caso all'interno della narrazione a parte, ovviamente.

La storia che si snoda in queste 294 pagine è apparentemente molto semplice e quantomai scontata, ma la de la Cruz è riuscita a inserire molti elementi interessanti, soprattutto dalla seconda parte del libro in poi, quando l'azione inizia a essere un po' più serrata e a tenere il lettore incollato alle pagine.
Come per Sangue Blu, la struttura dei capitoli è simile, ogni capitolo ha una protagonista, cioè una delle tre Beauchamp: il primo capitolo è dedicato a Freya e alla sua festa di fidanzamento, il secondo a Ingrid e al suo lavoro in biblioteca, il terzo a Joanna e alla sua passione per l'abbellimento della casa; e per tutto il libro la struttura non cambia.
Se all'inizio una cosa del genere può dare fastidio, man mano che si va avanti con la lettura destreggiarsi tra i tre punti di vista non risulta poi così difficile e ci si riesce a immedesimare perfettamente con le tre streghe.

Le tre protagoniste sono apparentemente tre persone del tutto normali, con vite ordinarie, tanto che a qualcuno possono sembrare noiose, ma in realtà sono tre streghe: Freya è specializzata nelle pozioni d'amore e riesce a leggere le tendenze sessuali di una persona solo guardandola, all'interno del libro viene definita anche dea dell'amore; Ingrid dà l'idea di una vecchia zitella che preferisce stare da sola piuttosto che soffrire per amore, ma in realtà non ha ancora trovato la persona giusta, il suo potere le dà la possibilità di vedere la linea della vita delle persone, scrutandone il futuro e aiutandole affinché questo si realizzi nel migliore dei modi. Joanna, infine, è la madre di Freya e Ingrid e ha il potere di far ritornare in vita i morti prima che questi passino il confine che li porta nell'Aldilà.
Per secoli non hanno potuto praticare la magia perché costrette a vivere come comuni mortali dal Consiglio. Un giorno, però, Freya infrange questa restrizione preparando una pozione per due innamorati separati troppo orgogliosi per ritornare insieme senza un piccolo aiutino. Ha così inizio una sorta di ribellione delle tre, che ricominciano a fare magie, sfidando il Consiglio.
Consiglio che, per tutto il libro, non sembra interessato al fatto che le Beauchamp abbiano infranto le regole. Questa cosa mi è parsa un po' strana, perché se il Consiglio è davvero così intransigente, come mai le tre non sono state richiamate all'ordine fin da subito o, peggio, costrette a vivere come schiave di Helda nell'istante in cui hanno ricominciato a fare magie? Domanda che non trova risposta neanche nel finale.
E questa è solo una delle incongruenze che ho riscontrato nel libro.
Un'altra cosa che mi ha dato da pensare è il fatto che le Beauchamp, per quanto cerchino di tenere nascosta la cosa, pratichino la magia alla luce del sole, senza preoccuparsi minimamente delle conseguenze di queste azioni. Mi sembra un atteggiamento da irresponsabili, più che da persone che vivono da millenni sulla terra e sono anche state condannate a morte durante i processi di Salem, e poi rinate.

Quello che ho apprezzato moltissimo della storia, è il fatto che la de la Cruz abbia inserito nella trama e come personaggi elementi della mitologia Norrena, con riferimenti anche marcati a certi miti e leggende, come per esempio quello dell'Albero della Vita, Yggdrasil, che nella storia delle tre Beauchamp rischia di morire a causa di una tossina velenosa.
Le stesse Beauchamp, quindi, sono parte dei miti e delle leggende norrene essendo la personificazione di alcune dee (Freya, prima fra tutte, ha le stesse caratteristiche del suo corrispettivo norreno). L'unica cosa è che la de la Cruz ha riadattato i personaggi e i miti a suo piacere, ma è comunque apprezzabile, perché almeno ha fatto lo sforzo di documentarsi e di creare qualcosa di originale.

Per quanto riguarda lo stile, l'autrice mi sembra migliorata, alcune ripetizioni degli stessi concetti ogni due per tre mi hanno dato leggermente fastidio, perché se io leggo un libro dall'inizio alla fine, non mi serve sapere mille mila volte che il Consiglio aveva vietato alle protagoniste di fare magie e quindi loro hanno paura delle conseguenze delle loro azioni.
La traduzione italiana non mi è sembrata malvagia come quella di Sangue Blu, anche se magari qualche svarione grammaticale l'avrei evitato volentieri, soprattutto quando si tratta di usare i congiuntivi e i condizionali nel modo giusto. Anche in questo caso, comunque, devo dire che il traduttore si è impegnato di sicuro molto di più dell'altro che ha tradotto il primo dell'altra serie.

Ovviamente il finale del libro è aperto ed è palese che ci sarà un seguito, che io ormai aspetto trepidante, perché sono proprio curiosa di sapere cosa succederà a Freya&co.
Spero con questa mia recensione di aver soddisfatto almeno un po' la curiosità di chi non l'ha ancora letto ed era dubbioso sul da farsi.
Unico avvertimento: è un libro che crea dipendenza, soprattutto se il lettore si fa prendere da ciò che legge =D

Voto: ★★★★
Eruannë.

mercoledì 21 dicembre 2011

W... W... W... Wednesdays #21


Nuovo appuntamento con la simpatica rubrica ideata da MizB di Should be Reading, che consiste nel rispondere a tre domande, riguardanti i libri.
» What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento?)
» What did you recently finish reading? (Cos'hai finito di leggere di recente?)
» What do you think you’ll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

Ecco le mie risposte:
» Cosa stai leggendo al momento?
Anche questa settimana ho ancora in lettura Gambler di Monica Lombardi, che spero di finire a breve (cioè tra oggi e domani), perché vorrei far ripartire la catena al più presto u.u

» Cos'hai finito di leggere di recente?
Ieri pomeriggio ho finito la lettura di Le streghe di East End di Melissa de la Cruz. Devo dire che è stata una lettura molto interessante (e che mi ha presa da subito) e a breve – forse già tra qualche ora – avrete la recensione.

» Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
E anche questa settimana tra i miei prossimi desideri di lettura c'è la nuova traduzione di Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.K. Rowling.


E voi? Quali sono i vostri libri letti, da leggere e che state leggendo?
Eruannë.

martedì 20 dicembre 2011

Romance Reading Challenge 2012

Devo essere proprio impazzita, visto che il Romance è un genere che amo e odio allo stesso tempo =D
Ma Glinda riesce a essere convincente solo lasciando i banner in bella vista sul suo blog e così ho deciso di iscrivermi anche all'altra reading challenge che ha indetto, cioè la
<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2011/12/romance-reading-challenge-2012-la-prima.html"><img src="http://1.bp.blogspot.com/-dp_0ccJLgOE/Tu5z32eu6gI/AAAAAAAAAD4/trfJLrkglrg/s1600/romance3.jpg" /></a>
Se per la Urban Fantasy & Science Fiction Reading Challenge ho una vaga idea di riuscire a leggere qualcosa che sfiora i 12 libri, di questa non ne sono proprio sicura. Come ho già detto qui sopra, io e il Romance non andiamo molto d'accordo, vuoi perché alcuni romanzi mi sembrano scritti con lo stampino, vuoi perché l'erotismo che c'è in certi libri mi fa venire il voltastomaco, vuoi perché le autrici sembra che non vogliano impegnarsi a scrivere qualcosa di buono.
Ma voglio provarci, voglio dare una possibilità a questo genere e, soprattutto, voglio leggere, che è la cosa più importante.
Detto questo, le regole per partecipare sono le medesime dell'altra challenge indetta da Glinda e che trovate qui, quindi questa volta riporterò i tipi di libri che rientrano nel Romance:
  • Sia Young Adult che Adult Romance
  • Romance Sci-fi e Fantascientifico
  • Romance Postapocalittico
  • Romance contemporaneo
  • Urban fantasy romance
  • Paranormal romance
  • Steampunk romance
  • Romance storico
Penso che mi butterò a capofitto nello Young Adult Romance =D ma non si sa mai che mi capiti tra le mani anche altro, in fondo c'è più di qualche libro che mi reclama.

Spero che questo post vi abbia incuriositi e che abbia fatto venire la voglia di partecipare anche a voi ;D
Eruannë.

Teaser Tuesdays #22


Nuovo appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should be Reading, le cui regole sono:
1) Prendi il libro che stai leggendo;
2) Aprilo in un punto a caso;
3) Trascrivi un breve pezzo da quella pagina, facendo attenzione a non scrivere spoilers;
4) Riporta titolo e autore del libro citato.

Ecco qui il Teaser di questa settimana:


scattò una foto. La allegò a un'email. Non comprendeva quella lingua, ma, pensando alle lettere che teneva sempre in tasca, forse conosceva qualcuno che la capiva.

Capitolo 10 - Faccende da strega, p. 94, Le streghe di East End, di Melissa de la Cruz.

Qual è il vostro teaser di questa settimana?
Eruannë.

lunedì 19 dicembre 2011

Musing Mondays #5


Nuovo appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should Be Reading.

Musing Mondays consiste nel rispondere ogni settimana, il lunedì, a una domanda.
La domanda di questa settimana è:
What's one book you always reccomend to just about anyone? (Qual è il libro che raccomanderesti sempre a chiunque?)
Forse sembrerò ripetitiva, ma senz'altro Harry Potter.
E se proprio dovessi scegliere uno dei libri della saga, consiglierei Harry Potter e l'Ordine della Fenice, cioè il mio preferito in assoluto.
Ho letteralmente adorato questo libro, sia perché è il primo che ho comprato nella prima edizione (gli altri quattro li ho letti quando erano già usciti da un bel po'), sia perché in questo c'è di nuovo Sirius, uno dei personaggi che preferisco. Senza contare il fatto che la storia sia bellissima (Harry/Cho a parte u.u) e che Dumbledore dimostra, ancora una volta, di essere superiore agli altri. E poi l'Ordine della Fenice e l'Esercito di Silente sono... *-*
Scusate, ma ogni volta che penso a questo libro i miei occhi diventano sognanti e vorrei riprendere in mano il libro per rileggermelo per l'ennesima volta =D visto che è anche grazie a questo libro se ho iniziato a scrivere fanfiction.
Se non l'avete ancora letto, quindi, fatelo... insieme agli altri sei libri, ovviamente, perché l'intera saga di HP merita ;)

Se avete bisogno di altri consigli di lettura, comunque, vi rimando a questo mio post.

Buona lettura a tutti,
Eruannë.

domenica 18 dicembre 2011

Un libro sotto l'albero

Pensando e ripensando a qualche post utile, mi è venuto in mente questa cosa: scrivere dei consigli di lettura o dei desideri che possono aiutare nella scelta dei regali di Natale, perché si sa che un libro è sempre gradito.


» Per chi vuole passare un pomeriggio in allegria:
Titolo: Cenerontola, principessa all'arrembaggio
Autore: Davide Nonino
Data di pubblicazione: 26 settembre 2011
Casa editrice: Il Ciliegio
Genere: Narrativa, Fantastico
Pagine: 125
Prezzo: 13.00€
Quarta di copertina: C'era una volta una principessa... e il suo nome era Cenerontola. Sì, proprio con la "o" in mezzo. E per questo non era né alta né bionda, né bella né magra e non aveva neppure gli occhi azzurri.
Viveva tranquilla nel suo castello in affitto quando un bel giorno...

Inizia così l'avventura della più stramba delle principesse che si possa incontrare in un mondo delle fiabe diverso da sempre, dove un sorriso può cambiare le carte in tavola più di mille luoghi comuni.

Le principesse non devono per forza essere come ce le immaginiamo da sempre o moderne eroine combattive da cartone animato in tre dimensioni. Dietro una principessa c'è prima di tutto una donna "normale" che, come Cenerontola, può vivere in un castello in affitto, sognare un'occasione per cambiare le cose e, magari, con l'aiuto di chi si fa contagiare dalla sua passione, riuscire nella più rocambolesca delle imprese.
Gradimento personale: ★★★★★
Compra "Cenerontola" su Amazon.itCompra


» Per chi ama il mistero e i thriller:
Titolo: La Biblioteca dei Morti
Autore: Glenn Cooper
Anno: 2009
Casa editrice: TEA
Genere: Thriller
Pagine: 439
Prezzo: 18.60€
Quarta di copertina: Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante.
Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria.
Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo.
Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile.
Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo.
Perché non esiste nulla di casuale.
Perché la nostra strada è segnata.
Perché il destino è scritto.
Nella Biblioteca dei Morti.
Gradimento personale: ★★★★
Compra "La biblioteca dei morti" su Amazon.it


» Per chi crede nella magia:
Titolo: Harry Potter e la Pietra Filosofale
Autore: J.K. Rowling
Data di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Salani Editore
Collana: Biblioteca Economica Salani
Genere: Fantasy
Pagine: 300
Prezzo: 9.00€
Quarta di copertina: Tutto comincia da qui. Il primo capitolo di uno dei più grandi fenomeni dell'editoria internazionale, il libro che ha fatto leggere milioni di ragazzi e ha unito genitori e figli nella scoperta di un universo fantastico che è già parte dell'immaginario collettivo.
Per la prima volta in tascabile nella nuova edizione a cura di Stefano Bartezzaghi.
Gradimento personale: ★★★★★
Compra "Harry Potter e la Pietra Filosofale" su Amazon.it


» Per chi ha bisogno di ritrovarsi:
Titolo: Il Piccolo Principe
Autore: Antoine de Saint-Exupéry
Anno: (di pubblicazione) 2010
Casa editrice: Bompiani
Collana: Classici
Genere: Fantastico
Pagine: 123
Prezzo: 7.80€
Quarta di copertina: «Buon giorno», disse la volpe.
«Buon giorno», rispose gentilmente il piccolo principe voltandosi: ma non vide nessuno.
«Sono qui», disse una voce, «sotto il melo...»
«Chi sei?» domandò il piccolo principe, «sei molto carino...»
«Sono una volpe», disse la volpe.
«Vieni a giocare con me,» le propose il piccolo principe, «sono così triste...».
Gradimento personale: ★★★★★
Compra "Il piccolo principe" su Amazon.it


Cosa vorrei trovare sotto l'albero? (ma che potrebbe interessare anche qualcun altro ;D)
Titolo: Esbat
Autore: Lara Manni
Data di pubblicazione: 2009
Casa editrice: Feltrinelli
Genere: Fantastico
Pagine: 224
Prezzo: 16.50€
Quarta di copertina: Ha cinquant’anni, disegna manga, non ha altro nome che quello di Sensei, maestra, con cui i fan di tutto il mondo la onorano. Inventa storie piene di buoni sentimenti ambientate in mondi fantastici. Ma una notte, proprio mentre sta per mettere la parola fine al suo manga più celebre, qualcuno entra dalla sua finestra. Qualcuno che viene da un altro luogo. Qualcuno che viene dalla stessa storia che lei racconta, e che in realtà esiste davvero. Qualcuno che rivendica un finale diverso. Qualcuno che grazie al rito dell’Esbat può attraversare i mondi.
Una donna, un Demone, un duello che cambierà profondamente entrambi. Attorno a loro, non soltanto creature fantastiche, ma il mondo dei fan e degli adolescenti, con le loro passioni, le loro paure, le loro manie. Un horror ambientato fra Italia e Giappone: ma anche la storia del mutamento femminile, e del doppio passaggio che porta dall’adolescenza all’età adulta. E dall’età adulta alla morte.
Lo desidero perché... a dire il vero non lo so di preciso, ne ho sentito parlare tante di quelle volte che ho voglia di leggerlo, punto e basta. Ho letto molte recensioni su aNobii, alcune delle quali veramente negative, ma per una volta non voglio affidarmi a coloro i quali non è piaciuto =D
Devo dire che il prezzo è piuttosto altino per un libro di così poche pagine, ed è anche per questo che non ho ancora avuto il coraggio di comprarlo.


Titolo: Il gioco dei fantasmi
Autore: Krystyna Kuhn
Data di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Nord
Collana: Narrativa
Genere: Mistero, Giallo
Pagine: 380
Prezzo: 16.00€
Quarta di copertina: Al Grace College, tutti conoscono quella vecchia storia: una mattina del 1974, otto studenti sono partiti per un'escursione sulla Ghost Mountain e non sono più tornati. Eppure nessuno ha mai indagato sull'accaduto e, ormai, nessuno ne parla più. Per Katie West, invece, risolvere quel mistero è diventato una vera e propria ossessione, tanto da convincere alcuni amici a organizzare una spedizione per raggiungere la cima della montagna. Ma, la sera prima della partenza, uno strano ragazzo le chiede di potersi unire al gruppo: dice di essere una matricola come lei e di avere una cartina dettagliata della zona, la stessa usata quasi quarant'anni prima. Peccato però che lei non abbia mai visto quel tipo e che - cosa ancora più inquietante - non esistano mappe della Grace Valley, nemmeno su Internet. Come se ciò non bastasse, quella notte il peggiore incubo di Katie diventa realtà: la ragazza si ritrova bloccata in ascensore, al buio, in preda a un terribile attacco di claustrofobia. Con grande sforzo, riesce a schiacciare il pulsante di emergenza, ed è allora che, dall'altoparlante, esce un sinistro bisbiglio: Lassù qualcuno morirà...
Lo desidero perché... Nonostante il mio odio dichiarato per la copertina scelta dalla Nord, lo vorrei perché mi farebbe piacere continuare la lettura di questa saga. Il Grace College nel primo libro mi ha affascinata e stregata e, nonostante l'ansia in alcuni punti, l'ho adorato. I personaggi della Kuhn sono così interessanti che sarebbe un vero peccato non proseguire la lettura (e poi penso di aver trovato il modo per... eliminare questa orrenda copertina ;D).


Titolo: Soulless
Autore: Gail Carriger
Data di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Dalai Editore
Collana: Romanzi e racconti
Genere: Fantastico, Giallo
Pagine: 333
Prezzo: 17.90€
Quarta di copertina: Nella Londra di fine Ottocento, uomini, vampiri e licantropi hanno imparato a convivere, ma questo non rende più facile la vita alla giovane Alexia Tarabotti. Infatti non ha un'anima (un bello svantaggio per una zitella in cerca di marito); suo padre è morto e, per aggiungere sfortuna alla sfortuna, era pure di origine italiana! Quando un vampiro l'aggredisce e lei lo uccide con il suo inseparabile parasole, le cose sembrano precipitare: la regina Vittoria in persona manda l'inquietante Lord Maccon (un lupo mannaro volgare e trasandato) a svolgere le indagini. Ma c'è dell'altro: la popolazione di vampiri di Londra inizia a essere misteriosamente decimata, e tutti sembrano ritenere Alexia colpevole. Chi vuole incastrarla? Riuscirà la ragazza a sfruttare a proprio vantaggio l'invulnerabilità ai poteri soprannaturali derivante dalla sua condizione di soulless, cioè di senz'anima? O i suoi guai non sono ancora finiti? Fondendo letteratura vittoriana, gotica e steampunk, Gail Carriger ha dato vita a un romanzo sempre in bilico tra ironia e suspense, ambientato in una Londra che non è mai stata così divertente e dove, nonostante tutto, è immancabile l'appuntamento per il tè delle cinque.
Lo desidero perché... L'ho comprato in inglese, ma devo dire che la lettura si sta rivelando veramente difficile, quindi vorrei la versione italiana, anche se la traduzione non è delle migliori u.u Il libro mi ispira moltissimo, perché dà l'impressione di essere qualcosa di originale e fuori dagli schemi classici del fantasy, anche se i protagonisti sono sempre i soliti vampiri, licantropi e chi più ne ha più ne metta.


Bene, direi che ce n'è un po' per tutti i gusti, quindi chiudo qui questa carrellata di libri... lo so, magari sono stata un po' monotematica o ho consigliato cose che avete già visto su questo blog, ma trovo che siano tutti regali molto carini e interessanti.
Buona ultima domenica di Avvento a tutti,
Eruannë.

Cambio grafica

Come di sicuro avrete notato, ieri c'è stato un cambio grafica.
Ho deciso di cambiare template e logo al sito per rinnovarlo un po': certo il disegno dello specchio velato e tutto il resto erano molto belli, ma ben poco natalizi.
All'inizio avevo pensato di aggiungere qualche particolare invernale al logo precedente, ma poi la voglia di sperimentare ciò che Giuliano ci ha spiegato venerdì al corso di grafica è stata più forte e così ecco un nuovo logo con Babbo Natale e le sue renne.
Questa non è l'unica novità, infatti ho anche ingrandito il blog, così anche chi ha una risoluzione più abbondante può vederlo bene e senza doverci rimettere delle diottrie. A me non dispiace così grande e, anzi, sono curiosa di vederlo col Mac che uso a Cividale =D
Appena inizieranno le vacanze (o avrò un secondo libero) sistemerò anche la colonna qui a fianco, per renderla un po' più funzionale, e le pagine che trovate cliccando su uno dei riferimenti sotto il logo. Comunque sono aperta a suggerimenti, soprattutto per quanto riguarda iniziative (giovedì, sabato e domenica si sentono un po' orfani, visto che non ci sono rubriche in quei giorni) a cui partecipare. A questo proposito, ricordo l'iniziativa di Glinda di Atelier dei Libri a cui partecipo, cioè la Urban Fantasy & Science Fiction Reading Challenge 2012, e vi invito a dare un'occhiata anche alla Romence Reading Challenge 2012, sempre indetta da Glinda e sempre dedicata alla lettura.

Non so ancora se, appena passate le feste, rimetterò il vecchio logo, non perché non mi piaccia (l'ho fatto io e lo adoro), quanto perché avrei voglia di dare una ventata di novità a tutto il blog =)
Comunque c'è tempo per decidere =D

Intanto spero che questa nuova grafica vi piaccia e, come già detto, se avete suggerimenti per migliorare il blog fatemeli sapere ;)
Buona domenica a tutti,
Eruannë.

mercoledì 14 dicembre 2011

Urban Fantasy & Science Fiction Reading Challenge 2012

Inizio con i buoni propositi per il 2012... lo so, sono un po' in anticipo, ma è bene prendersi per tempo, no?
Dopo la Masterlist Reading che mi e ci ha tenuto compagnia per questo anno, per il prossimo ho deciso di aderire a una Reading Challenge, più precisamente quella indetta da Glinda di Atelier dei Libri nel suo blog (non si sa mai che partecipi anche all'altra r.c. sempre di Glinda, però =D) e che risponde al nome di


Le regolette per partecipare sono molto semplici (cit. dal blog di Glinda):
  • Se avete un blog DOVETE creare un post in cui annunciate di partecipare a questa Challenge. Vi prego di inserire un link a questo post e il Banner creato appositamente.
  • Se avete un blog sarei felice se esponeste il banner della Urban Fantasy e Science Fiction  Reading Challenge per tutta la sua durata!
  • Se non avete un blog, parteciperete inserendo nel piccolissimo form in basso, il link del vostro profilo su cui pensate di inserire le vostre recensioni. Potrete postare le vostre recensioni ogni mese sui seguenti siti: Note di Facebook; Goodreads; Ibs; Anobii. Questo significa che, se non lo possedete, dovete creare un profilo su uno dei siti sopracitati!
  • Non dovete selezionare i libri da leggere prima del tempo, potete semplicemente aggiungerli strada facendo. Se decidete comunque di creare una lista di libri, siete liberi di cambiarla in ogni momento! I libri che leggete per la Urban Fantasy e Science Fiction Reading Challenge possono essere usati anche per altre Reading Challenge che si terranno su questo blog.
  • Chiunque non posti correttamente il link della recensione ogni mese rispettando le semplici regole, non verrà inserito nel giveaway del mese della Urban Fantasy e Science Fiction Reading Challenge.
  • Se non possedete un blog e non volete creare un profilo sui siti sopracitati o siete impossibilitati a farlo, potete comunque partecipare alla reading challenge senza postare le recensioni, compilando QUESTO form. Dovrete semplicememente scrivere il vostro progresso nei commenti del post della Reading Challenge che aprirò ogni inizio mese 2012 e commentare questo post per confermare la vostra partecipazione!

Il banner da inserire nei blog è questo di seguito (lo trovate anche nel blog di Glinda, visto che l'ha fatto lei)
<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2011/12/urban-fantasy-e-science-fiction-reading.html"><img src="http://3.bp.blogspot.com/-OjujKxwNqBI/TuTNp_E8ZAI/AAAAAAAAAx0/RHbH2lGkQwA/s1600/sfida1.jpg" /></a>

Se anche voi potete partecipare, non dovete far altro che andare qui, nel blog Atelier dei Libri, leggere il post di Glinda e lasciare un commento.

Sarà divertente, soprattutto per me, che spero di arrivare al limite minimo di lettura di genere =D

Buone letture a tutti,
Eruannë.

mercoledì 7 dicembre 2011

W... W... W... Wednesdays #20


Nuovo appuntamento con la simpatica rubrica ideata da MizB di Should be Reading, che consiste nel rispondere a tre domande, riguardanti i libri.
» What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento?)
» What did you recently finish reading? (Cos'hai finito di leggere di recente?)
» What do you think you’ll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

Ecco le mie risposte:
» Cosa stai leggendo al momento?
Qualche settimana fa mi è arrivato Gambler di Monica Lombardi, il terzo libro che vede protagonista il tenente della Omicidi di Atlanta, Mike Summers. Adoro i libri di questa autrice, soprattutto quelli che hanno per protagonista Mike, quindi sarà di sicuro una lettura molto piacevole che spero di poter continuare in questi giorni di festa.

» Cos'hai finito di leggere di recente?
Recentemente ho finito (finalmente) Occhi Grigi di Irene Zanetti, spero a breve di poter postare la recensione, anche se le bozze che ho scritto finora non mi hanno convinta del tutto =D

» Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Voglio assolutamente concentrarmi su Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.K. Rowling, la nuova traduzione, quindi di sicuro questo sarà il prossimo libro in lettura (intanto lo trovate già come consiglio di acquisto/lettura nella colonna qui a fianco ;) ).


E voi? Quali sono i vostri libri letti, da leggere e che state leggendo?
Eruannë.

martedì 6 dicembre 2011

Teaser Tuesdays #21


Nuovo appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should be Reading, le cui regole sono:
1) Prendi il libro che stai leggendo;
2) Aprilo in un punto a caso;
3) Trascrivi un breve pezzo da quella pagina, facendo attenzione a non scrivere spoilers;
4) Riporta titolo e autore del libro citato.

Ecco qui il Teaser di questa settimana:


Un'ora dopo, Julia sentiva di aver scoperto ogni segreto del sistema gestionale dell'albergo. La direzione aveva dato loro accesso ai server con gli storici e aiutandosi con la lista degli ospiti iscritti al convegno e con un notes che stava riempiendo di appunti, ciò che all'inizio appariva informe e confuso cominciava a trovare una forma e un disegno preciso.
Mike e Alex l'aveva lasciata lavorare da sola, e in pace. Seduti all'estremità opposta del tavolo confabulavano, scribacchiavano, aprivano e chiudevano cartelle e smanettavano sui rispettivi computer. Anche loro, senza dubbio, nel tentativo di mettere insieme l'immagine di un puzzle.

Capitolo 11, p. 93, Gambler, di Monica Lombardi.

Qual è il vostro teaser di questa settimana?
Eruannë.

lunedì 5 dicembre 2011

Musing Mondays #4


Quarto appuntamento con la rubrica ideata da MizB di Should Be Reading.

Musing Mondays consiste nel rispondere ogni settimana, il lunedì, a una domanda.
La domanda di questa settimana è:
How many books do you read in a week? Month? Year? (Quanti libri leggi in una settimana? Un mese? Un anno?)
Che bella domandina... è giunto, quindi, il momento di fare un piccolo bilancio di quest'anno, mi pare =D
Prima di tutto c'è da dire che ho mille hobby, quindi la lettura spesso viene messa in secondo piano, come sta capitando in quest'ultimo periodo. Ma quando mi è possibile cerco di coltivare questa passione il più possibile, perché adoro leggere, adoro sentire i fogli di carta sotto le mie dita e l'odore di libro appena stampato... *-*
...
...
E dopo questo momento di simil-adorazione (e di delirio, può pensare qualcuno =D), passiamo al bilancio di quest'anno, durante il quale mi ero ripromessa di leggere quanti più libri possibile, ma senza accavallarli, cosa che è riuscita solo a metà XD
 
Secondo la Masterlist Reading 2011 ho letto, fino al mese di novembre, 25 libri (9 in più rispetto al 2010), ho in programma la lettura di altri due o tre libri (soprattutto uno per una catena di lettura), poi non so se ce ne saranno anche di più, cosa che spero fortemente.
In media ho letto 4 libri al mese, anche se, ovviamente ci sono stati mesi in cui ho letto di più (appunto 4 libri) e mesi in cui ho letto un solo libro o, addirittura, nessuno, come in febbraio.
Per quanto riguarda i libri a settimana, dipende molto dal tempo a mia disposizione e da quanto un libro mi può prendere, in quest'anno la media dei libri letti a settimana si ferma a quota 3 (anche se, come per i mesi, ci sono settimane in cui ho letto di più e settimane in cui non ho toccato libro).
Ovviamente nel 2012 spero di fare di meglio, perché ho tutte le capacità e la buona volontà per riuscirci =D

Eruannë.

giovedì 1 dicembre 2011

Happy Birthday, Veiled Mirror!

Mi sembra ieri quando ho iniziato a postare, dapprima sporadicamente, e poi sempre più di frequente, recensioni, commenti al mondo della scrittura e quant'altro ha fatto di Veiled Mirror un posto speciale... almeno per me.
In questi anni sono cambiate tante cose: prima fra tutte mi sono ritrovata sola soletta a scrivere e aggiornare il blog, poi c'è stato il cambiamento di "casa", infatti da splinder sono passata a blogger e infine tutte le rubriche a cui ho iniziato a partecipare.
So che in quest'ultimo periodo sono stata un po' latitante, e spero vivamente che questo mese di dicembre sia prolifico come i precedenti, anche se il tempo sta diminuendo sempre di più a causa degli impegni, quindi leggere è una cosa che non riesco a fare con assiduità. Ma ce la metterò tutta per rimettermi in pari con le novità e non solo e... tra poco è Natale, quindi ci saranno le vacanze =D

Ma intanto faccio gli auguri al mio caro bloggino e ringrazio tutti quelli che mi hanno seguita finora e che, spero, continueranno a seguirmi ;)

Eruannë.