sabato 12 maggio 2018

Novità interessanti per Veiled Mirror

Buonagiorno a tutti, cari svelatori di specchi!
Dopo un post un po' datato pubblicato ieri, ecco un nuovo aggiornamento qui sul blog.

Come ormai saprete, il blog viene aggiornato senza alcun tipo di cadenza fissa, questo perché non sempre leggo libri, non sempre ho tempo per aggiornarlo e non sempre ho l'ispirazione. Di questo mi scuso con tutti voi che leggete i miei post più o meno spesso.

Ma adesso voglio darvi una bella novità riguardo il blog e VM in generale: ieri, infatti, è stato il giorno che ha visto la nascita del

Canale Youtube di Veiled Mirror!

Ieri ho caricato il primo video, dedicato all'unboxing di Witch Art Edition, un fumetto che, se mi avete seguita su IG, ho cercato in lungo e in largo e alla fine mi sono decisa a comprare online. Ieri mattina mi è arrivato e non ho potuto non immortalare il momento.
Tra oggi e domani ho in previsione di scrivere la recensione, perché l'ho già finito =D

Ma bando a queste cose, vi lascio anche qui il video


Credo che il canale sarà aggiornato più o meno periodicamente ogni venerdì (spero vivamente di mantenere questa promessa), non so ancora se mi mostrerò in video o meno, ma credo che sentirete un po' la mia voce ogni tanto. Ho già alcune idee, senza però lasciare vuoto il blog, quindi le recensioni saranno scritte qui, mentre sul canale penso ci saranno più video dedicati ai libri da leggere o letti.
Vedremo come si evolverà il tutto =D

Intanto spero che il primo video vi piaccia/sia piaciuto e vi invito a iscrivervi al canale ;)

Per il momento è tutto, vi auguro buon fine settimana e buone letture,
Annette.

venerdì 11 maggio 2018

{Recensione} The Familiars

Premessa: Questo post è stato scritto tanto tempo fa, non ho più neanche il libro (credo di averlo ceduto a qualcun altro tramite BookMooch), la pubblico oggi perché l'ho ritrovata tra le bozze. Chiedo venia per non averla pubblicata ai tempi, spero vi sia utile lo stesso, pur essendo molto breve.
Buona lettura!


Titolo: The Familiars
Autori: Adam Jay Epstein, Andrew Jacobson
Data di pubblicazione: 2011
Casa editrice: Newton Compton
Collana: Gli Insuperabili
Genere: Fantastico
Pagine: 244
Prezzo: 5.90€
Quarta di copertina: Aldwyn è un gatto randagio che vive alla giornata nella Terra di Vastia. Mentre sta scappando dalle grinfie di un accalappiagatti, finisce in un negozio che vende famigli, animali con poteri magici che da sempre accompagnano maghi e streghe nelle loro avventure. Ma Aldwyn non sa nulla di magia: lui sa solo rubare il pesce, dormire sui tetti e fuggire da cani e pescivendoli infuriati. Eppure, tra tanti altri animali, il maghetto Jack sceglie proprio lui e lo conduce a Stone Runlet, dove il potente mago Kalstaff guida una famosa scuola di stregoneria. Tra i suoi apprendisti ci sono anche Marianne e Dalton, con i loro famigli: una rana pasticciona, Gilbert, che dovrebbe avere la capacità di predire il futuro, e una ghiandaia blu, Skylar, saccente e altezzosa. Ma il mago non avrà il tempo di insegnare ai suoi allievi tutto ciò che sa. Tre stelle che danzano in cielo annunciano infatti che un'antica proezia sta per compiersi. Tutta Vastia è in pericolo e solo tre giovani eroi potranno salvarla. E quando i maghi verranno rapiti, toccherà ai tre famigli partire per un'incredibile avventura, affrontando orrobestie furiose, streghe cannibali, occhi volanti e tutti i pericoli che la magia nera può scagliare sul loro cammino...


Ci ho messo quasi otto mesi, ma alla fine sono riuscita a finirlo.
Sia chiaro, non è stato voluto questo ritardo, nella lettura del libro, ma semplicemente l'ho letto nei ritagli di tempo e quindi mi ci è voluto un po'.

Per prima cosa devo dire che The Familiars è ispirato (più o meno spudoratamente) a Harry Potter, e questo lo si capisce fin dalla trama, per non parlare poi dei commenti entusiastici di autori e giornalisti che affollano la copertina del libro. E questo piccolo particolare, ovviamente, non mi ha fatto per nulla piacere, anzi mi ha fatta piuttosto arrabbiare.
La cosa che più mi ha dato fastidio è stato il fatto che i personaggi fossero identici a quelli della Rowling, con l'unica differenza che in questo libro sono animali (anche se spesso non so bene se gli autori o il traduttore si dimenticassero di questo piccolissimo particolare).

Aldwyn è un gatto orfano, non ha amici e per scappare da un accalappiagatti finisce in un negozio di famigli, dove viene comprato da Kalstaff, il misterioso preside di una scuola di magia, per uno dei suoi studenti. Apparentemente Aldwyn non ha poteri magici e, anzi, è da tutti considerato un gatto randagio normale.
Alla scuola di magia conosce altri due famigli: Skylar, una ghiandaia blu molto interessata ai libri e alla magia, studia, legge e si esercita con le arti magiche, soprattutto quelle di magia nera, e Gilbert, una raganella un po' fifona che dovrebbe prevedere il futuro guardando nelle pozzanghere.
Poi c'è Kalstaff, un grande e potente mago che ha combattuto per liberare Vastia, al fianco della regina Loranella e all'Alchimista della Montagna, molti anni prima delle avventure dei protagonisti.
Questi personaggi vi ricordano nulla?

Come ho già detto, a me ha dato molto fastidio la caratterizzazione dei tre protagonisti praticamente identica a Harry, Hermione e Ron. Da fan della saga potteriana non posso che essere più che schifata per la completa mancanza di fantasia nel creare personaggi degni di questo nome da parte di autori che, tra gli altri, vantano lavori per cinema e televisione.
In varie parti del libro, poi, c'è l'"insulto" preferito da Ron (e non solo) per descrivere Hermione: so-tutto-io.

Quando ho preso il libro pensavo fosse diverso da HP – nonostante alcuni punti comuni – e proprio per questo mi ha interessata.
Tra l'altro avevo voglia di leggere qualcosa di nuovo, fresco e simpatico. Purtroppo non c'era nulla di tutto ciò in The Familiars.

Voto: 

Questo è quanto, mi scuso per la recensione un po' misera, vi auguro buona giornata e buone letture ;D
Annette.

mercoledì 11 aprile 2018

{Novità in libreria} Sara al tramonto


Buon pomeriggio, faccio una piccola pausa dallo studio per segnalarvi un'uscita di ieri edita da Rizzoli e di cui credo comprerò una copia (sperando nella versione economica =D).
Si tratta di

Autore: Maurizio De Giovanni
Casa editrice: Rizzoli
Collana: Narrativa italiana
Genere: Giallo
Pagine: 364
Prezzo: 19.00€ (ebook 9.99€)
Quarta di copertina: Sara non vuole esistere. Il suo dono è l'invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall'anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l'unico uomo capace di farla sentire viva. Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un'unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri. E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso.
Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra - fin quasi i pensieri - della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto. Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola, e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla.
Maurizio de Giovanni ha dato vita a un personaggio che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano. Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica e lunare, ci trascina nel luogo in cui tutti vorremmo essere: in fondo al nostro cuore, anche quando è nero.

Come sapete non sempre leggo italiani, in realtà li leggo molto di rado, ma questo libro mi ispira parecchio, quindi sono molto curiosa di leggerlo.
Devo essere sincera anche del fatto che non conosco assolutamente l'autore, e l'invito per blogger a Milano mi tenta parecchio, peccato che sarò impegnata col tirocinio e quindi non potrò allontanarmi da Udine. Sarebbe stata una bella occasione per conoscere autore e libro.

E dopo questo post molto breve, mi rituffo nella lettura/studio di Didattica del testo di Lerida Cisotto (qualche italiano sono costretta a leggerlo! =D) per l'esame di lunedì ='(
Vi auguro come sempre buone letture e vi consiglio di tenere d'occhio il blog, perché ci sarà un nuovo post su un acquisto che ho fatto domenica – chi mi segue su instagram può aver già capito.

Annette.

sabato 7 aprile 2018

In Lettura ~ Aprile 2018

Rubrica a cadenza mensile dedicata ai libri che sto leggendo.
Buon pomeriggio, buon sabato, buona Pasqua e buon anno nuovo!
Lo so, sono mesi e mesi che non aggiorno il blog e probabilmente avevate dato VM per chiuso, invece no.
La motivazione per il mio silenzio è sempre la stessa: lavoro, università, impegni vari. Ho comunque cercato di aggiornare almeno l'account Instagram.

Quest'oggi voglio aggiornarvi un po' su cosa sto leggendo in questo periodo, qualcosina è per l'università, qualcosa invece no.

  

 

So che vi sorprenderò, ma Fiabe e novelline non è una lettura "di piacere", ma è una delle letture per il corso di Educazione al testo letterario; così come In classe ho un bambino che..., altro libro da leggere per l'università, più precisamente per il corso di Pedagogia speciale.
Gli altri sono in lettura da un po', soprattutto La Via del Male, in lettura da ottobre (o addirittura settembre).
L'uomo di gesso mi è stato gentilmente inviato dalla Rizzoli e avrei tanto voluto presentarvelo in anteprima, ma non ce l'ho fatta (chiedo venia sia a voi, sia alla Rizzoli), spero di potervi dare la mia recensione a breve. Intanto posso dirvi che la storia mi piace molto, mi auguro di non restare delusa... non ho ancora letto nessuna recensione perché non voglio rovinarmi troppo la sorpresa.
Altro libro in lettura da molti mesi, Le vedove del giovedì, libro che devo leggere per una challenge di Goodreads (e in cui sono ferma da molto tempo).
Vi risparmio gli altri libri per l'università che sto leggendo e studiando, quelli vi annoierebbero e basta =D

Purtroppo negli ultimi mesi ho letto davvero poco e questo si ripercuote sui libri fermi nella lista dei libri in lettura.
Generalmente, come sapete, leggo di più la sera, ma a letto mi ritrovo più spesso ad addormentarmi guardando la tv o a guardare qualche video su YT anziché leggere.
Adesso che è arrivata la bella stagione, spero di avere un po' più di tempo libero (nonostante la mole di esami che devo dare tra maggio-giugno-luglio) e di eliminare un po' di libri dalla mia lista.

Per il momento è tutto, spero di non avervi annoiati troppo e di darvi presto notizie.

Vi auguro buona serata e buone letture,
Annette.

lunedì 20 novembre 2017

{Cover Reveal} Il colore del caos


Buonasera a tutti!
Dopo un po' di silenzio causa impegni vari, sono qui a presentarvi una cosa che non si vede spesso nel blog, ovvero un cover reveal che mi è stato proposto da un'autrice che mi contatta molto spesso per far conoscere i propri libri.

Oltre a svelare la cover del nuovo libro, ci sarà anche un giveaway a fine post. Quindi non perdiamo altro tempo e procediamo =D

Rullino i tamburi, squillino le trombe, ecco a voi la copertina del nuovo libro di Giovanna Roma:


Devo dire che ha dei colori bellissimi, molto delicati, in netto contrasto col titolo.

Alcune info sparse sul libro:
Autore: Giovanna Roma
Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017
Formato: Digitale e cartaceo
Genere: Forbidden Romance
Quarta di copertina: Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica. 
Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio. 
Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire. 
Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripetertelo. 
Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini. 
Tutto in lui gli urla di starmi lontano. 
Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare. 
Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos.
A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato. 
Ci trasformano per sempre.
Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito?

Bene bene, e adesso passiamo alla cosa che sono sicura vi interesserà di più, ovvero il giveaway per ricevere una copia ARC di questo libro praticamente in anteprima.
Chiunque voglia leggere e recensire il libro in anteprima su blog, goodreads, facebook, instagram e chi più ne ha più ne metta, può partecipare e ricevere così una copia del libro. Avete tempo fino al 2 dicembre 2017 per partecipare e non dovrete far altro che compilare il form qui sotto (se il form non dovesse collaborare, potete sempre cliccare qui e verrete reindirizzati alla pagina esterna):


Spero di non avervi annoiati e che parteciperete al contest. Per avere maggiori info sull'autrice e sui suoi libri, potete cliccare sul suo nome più in alto nel post e verrete reindirizzati alla sua pagina fb.
Vi auguro buona serata e buone letture
Annette.

domenica 29 ottobre 2017

La domenica libraria #3.17

Rubrica senza cadenza fissa in cui vi mostro
le nuove entrate nella mia libreria.
Buona domenica, cari svelatori!
In queste settimane ho comprato molti libri (alcuni anche per l'università, ovvio) e anche oggi non ho saputo resistere a una piccola spesa folle.

Ieri mi sono regalata un cofanetto (il primo) splendido e che ha creato un po' di scompiglio nella mia libreria, infatti dovrò risistemare un po' di libri (alcuni sto meditando di metterli in scambio su AccioBooks o su Bookmooch...). Ma bando ai convenevoli e vi lascio ai libri che sono entrati nella mia TBR =D

Titolo: Fangirl
Autore: Rainbow Rowell
Casa editrice: Piemme
Collana: Pickwick
Genere: Romance, Young Adult
Pagine: 511
Prezzo: 11.90€
Quarta di copertina: Approdata all'università, dove la sua gemella Wren vuole solo divertirsi tra party, alcool e ragazzi, la timidissima Cath si trova sola per la prima volta e si rinchiude nella sua stanza a scrivere la fanfiction di cui migliaia di sostenitori attendono il seguito. Ma una compagna di stanza scontrosa con il suo ragazzo carino che le sta sempre intorno, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fanfiction siano solo un plagio, e un affascinante aspirante scrittore che vuole lavorare con lei, obbligheranno Cath ad affrontare la sua nuova vita.

Ho sentito parlare tantissimo di questo libro e già da tempo volevo leggerlo (visto che pare sia l'unica lit-blogger a non averlo ancora letto). Devo dire che la trama mi ispira parecchio, visto che anch'io sono principalmente una fanwriter, quindi penso che potrei rispecchiarmi molto in Cath.
Vedremo!

Autore: Roald Dahl
Casa editrice: Salani Editore
Genere: Fantastico
Pagine: 187
Prezzo: 12.00€
Quarta di copertina: Il Grande Ascensore di Cristallo è il seguito della Fabbrica di cioccolato, ma anche un incredibile romanzo di fantascienza a sé stante, scatenato e sarcastico: campagne pubblicitarie che sorgono intorno ai viaggi interplanetari, Presidenti infantili devoti alla loro Tata e Alberghi Spaziali infestati da malefiche uova, i Cnidi Vermicolosi. E per ogni circostanza il signor Wonka, proprietario della fabbrica, ha una trovata, una battuta, una stupefacente soluzione: un po' prestigiatore, un po' clown, un po' filosofo.

Cercavo questo libro da... anni, da quando avevo letto e recensito La Fabbrica di cioccolato. Io adoro Dahl e il suo stile e, secondo me, è molto più uno scrittore per adulti, che per bambini, perché in ogni suo libro c'è qualcosa che da piccoli non si riesce a comprendere fino in fondo. Certo, i suoi libri sono leggibili anche da bambini, ma solo da adulti si riescono a cogliere certe sfumature.
Io ho adorato La Fabbrica e quando ho visto che c'era un seguito l'ho cercato e cercato e cercato; oggi finalmente l'ho visto lì, tra gli altri libri del buon vecchio Roald e non me lo sono lasciato sfuggire (anche perché lo cercavo proprio cartonato).
Non vedo l'ora di leggerlo e rituffarmi nel mondo cioccolatoso di Willy Wonka *-*

Titolo: Wintersong
Autore: S. Jae-Jones
Casa editrice: Newton Compton Editori
Collana: Vertigo
Genere: Fantasy, Young Adult, Romance
Pagine: 448
Prezzo: 10.00€ (scontato del 25%)
Quarta di copertina: L'inverno si avvicina, e il Re dei Goblin sta per partire alla ricerca della sua sposa...
Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un'atmosfera indimenticabile.

Devo essere sincera: io di solito non compro libri d'impulso o perché ho visto la copertina su svariati profili instagram, anzi, sono una che pondera molto sugli acquisti da fare.
Non so perché Wintersong mi abbia così... stregata. Sarà la copertina – bellissima *-* –, sarà la  trama a cavallo tra fantasy e avventura. Non lo so. Sta di fatto che non vedo l'ora di leggere anche questo libro =D

Altri acquisti/arrivi della settimana (e delle settimane):
» il cofanetto Strange Books della Newton Compton Editori (prezzo: 9.90€) che comprende:
  • Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore di E.A. Poe
  • Frankenstein di Mary Shelley
  • Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde e altri racconti dell'orrore di R.L. Stevenson
  • Dracula di Bram Stocker
  • La guerra dei mondi di H.G. Wells
» Decameron di Giovanni Boccaccio
» Un luogo chiamato libertà di Ken Follett

Perdonate il post praticamente chilometrico, ma come avrete capito quando entro in libreria ultimamente non riesco a uscirne a mani vuote =D
Spero di frenarmi un po', anche perché in novembre ho intenzione di fare un mese di pausa dalle spese (o quasi, visto che ci sono una fiera del fumetto e una della creatività a breve >.<) e mi pare che abbia abbastanza libri da leggere per un bel po'.
Fatemi sapere cosa ne pensate dei libri di questo post, sono curiosa di conoscere le vostre opinioni, soprattutto se li avete letti.

Vi auguro buona serata e buone letture.
A presto,
Annette.